Questo sito utilizza i cookies e le variabili di sessione per migliorare la tua esperienza di navigazione offrendoti un servizio personalizzato. La navigazione sul nostro sito ne comporta l'automatica accettazione. Per ottenere ulteriori informazioni, ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy.

Da che cosa è provocato

da-cosa-e-provocato-scompenso-cardiacoNumerosi sono i fattori che possono contribuire all’insorgere dello scompenso cardiaco. Tra i più comuni ci sono precedenti clinici e problemi cardiaci di varia natura, come infarto patologie coronariche ipertensione, malattie delle valvole cardiache, infiammazioni o malattie del miocardio (il “muscolo” del cuore), difetti congeniti, patologie polmonari. E, naturalmente, abitudini nocive anche e soprattutto in relazione alle voci precedenti, come abuso di droghe/alcol e fumo di sigaretta.

Meno comuni, ma comunque frequenti, sono i casi nei quali nell’organismo, affaticato dallo sforzo per compensare malfunzionamenti del cuore, si sviluppano infezioni, malattie o insufficienza renali, anemia, aritmie cardiache o ipertiroidismo.
Solitamente, quando questi sintomi vengono trattati adeguatamente, anche lo scompenso cardiaco migliora.

Tra gli altri fattori che possono aggravare la condizione c’è il diabete.

È tuttavia utile sottolineare che, in un certo numero di casi, la causa dello scompenso cardiaco resta sconosciuta e la patologia può presentarsi anche in assenza di tutti gli elementi citati in precedenza.

CONTATTI

AISC Associazione Italiana Scompensati Cardiaci
Telefono: +39 3387473575 – 06 54220296
Fax 06 99 36 76 13
Email: segreteria@associazioneaisc.org

iscriviti-alla-associazione

iscriviti-alla-newsletter

AISC Logo
Con il contributo non condizionato di: 
medtronic
Con la sponsorizzazione di
Novartis Logo
bayer
 
 
 
great italy logoFull Colour iHHub Logo Landscapelogo Pollica 1logo CSDM